Getty Images

Notte fonda per l'Italia in Fed Cup: Camila Giorgi sconfitta dalla Golubic e Svizzera sul 2-0

Notte fonda per l'Italia in Fed Cup: Camila Giorgi sconfitta dalla Golubic e Svizzera sul 2-0

Il 09/02/2019 alle 18:09Aggiornato Il 10/02/2019 alle 18:53

Dal nostro partner OAsport.it

Notte fonda a Biel per l’Italia nel primo turno del World Group dopo la sconfitta di Camila Giorgi. Dopo il ko di Sara Errani contro Bencic, la tennista marchigiana viene superata dalla Viktorija Golubic (n° 101 del ranking) con il punteggio di 6-4 2-6 6-4 in 2 ore e 14 minuti di partita. Un match in cui la classe ’91 ha commesso troppi errori, non sfruttando le sue qualità tecniche superiori. E così, dopo la prima giornata, la selezione di Tathiana Garbin si trova sotto 2-0 in una condizione estremamente complicata.

Cronaca

Nel primo set l’avvio è tutto di marca italiana: Camila disegna il campo con colpi ben assestati e specie con il dritto l’elvetica fa tanta fatica. Un andamento che si traduce in break nel secondo game (2-0). Sembra tutto nelle mani dell’azzurra che in un battibaleno si porta sul 3-0, mettendo in mostra un tennis più potente. La Giorgi, però, dopo aver fallito una palla break nel quarto gioco finisce per smarrirsi. Il numero degli errori non forzati sale vertiginosamente (25) e con la sua solidità, Golubic ribalta completamente la storia di un parziale che sembravo già scritta. Due break consecutivi per la svizzera nel settimo e nono game le valgono la frazione sul 6-4.

Nel secondo set si ripete, in avvio, quanto visto in precedenza: colpi di pregevole fattura della marchigiana che piegano la resistenza tenace della svizzera, costretta a subire. Avanti 3-0, l’azzurra tiene duro nel gioco successivo, annullando una palla del controbreak, aumentando poi il vantaggio nel sesto game con grandi accelerazioni da fondo. Sul 5-1, qualche errore non forzato di troppo consente alla padrona di casa di accorciare le distanze, ma l’azzurra risponde immediatamente chiudendo la frazione sul 6-2.

Nel terzo set l’avvio di Camila è da film dell’orrore: la sua palla non trova mai il campo e per Golubic è facile fare punti. Arriva un doppio break pesantissimo che porta l’elvetica sul 4-0. Giorgi tenta la reazione nel finale della frazione, strappando il servizio all’avversaria nell’8° game, ma la n° 101 del mondo non trema e chiude sul 6-4 forte di 19 vincenti e 25 errori, contro i 55 dell’azzurra troppo discontinua.

Video - Pennetta: “Camila Giorgi? È forte, ogni slam potrebbe essere suo. Il suo momento arriverà”

01:56
0
0