LaPresse

Fabio Fognini strepitoso a metà, ma alla fine crolla contro Andy Murray

Fabio Fognini strepitoso a metà, ma alla fine crolla contro Murray

Il 11/08/2016 alle 20:45Aggiornato Il 11/08/2016 alle 21:44

Vittima designata del terzo turno contro l'oro in pectore, Fabio Fognini sfodera una straordinaria rimonta da 1-6, 1-2 e con 8 game consecutivi assaggia l'impresa olimpica, ma sul 3-0 Italia terzo set, inizia l'ultima partita a ruoli infine invertiti: Andy Murray vince 6-1, 2-6, 6-3 e accede ai quarti di finale; Fognini tornerà in campo con Roberta Vinci nel doppio misto.

Dovremmo raccontare tre partite inversamente proporzionali per spiegare l'esito di un match incredibile fra la medaglia d'oro di Londra 2012 e uno straordinario Fabio Fognini. Peccato, ci saremmo risparmiati la terza parte, quella in cui il nostro è crollato sotto il peso di un game del possibile 4-1 terzo set, dilapidato tra doppi falli e gratuiti affossati in rete. Fabio ne aveva appena vinti 8 consecutivi dopo un primo parziale di 8-1 Murray (5-0, 6-1, 2-1 e servizio) e con due giochi durissimi, aveva appena completato uno strepitoso 3-0 terzo set. Qui dove si ferma Fognini e ricomincia Murray, inesorabile fino al match-point con 6 game in rapidissima successione.

Peccato, perché Fabio sembrava la vittima designata dell'Olympic Tennis Centre contro il numero 2 del tennis mondiale e fresco vincitore (bis) di Wimbledon, nonostante quella bellissima vittoria di Fognini datata 6 aprile 2014 in Coppa Davis. Peccato, perché l'unico tennista ad aver rimontato e battuto Nadal al quinto set da 0-2 (US Open) ha assaggiato oggi l'impresa olimpica di eliminare l'oro in pectore. Peccato, perché dopo tante critiche avrebbe potuto (finalmente) stringere il tifo dell'Italia alla conquista della più inattesa delle medaglie. Peccato, perché oggi ha giocato proprio bene per almeno un'ora di spettacolo del tennis d'Italia.

VIDEO: L'Olimpiade stregata di Novak Djokovic

Video - Djokovic si ritira dall'Olimpiade: tornerà allo US Open

00:29
0
0