LaPresse

I pantaloncini di Wawrinka e gli outfit più strani della storia del Roland Garros, da Agassi a Nadal

I pantaloncini di Wawrinka e gli outfit più strani della storia del Roland Garros

Il 02/06/2015 alle 19:50Aggiornato Il 02/06/2015 alle 20:24

Adriano Panatta, nostro opinionista d’eccellenza per questo Roland Garros, ha sentenziato: “I pantaloncini di Stan Wawrinka sono la cosa più brutta di questo Roland Garros”. Come dargli torto? Del resto in molti hanno identificato il tessuto come quello di una tovaglia, ma, purtroppo per il torneo, la storia ci insegna che i campi dello slam parigino sono abituati a combinazioni bizzarre

2015 - Stanislas Wawrinka e la tovaglia da pic-nic. In molti si sono chiesti che cosa gli sia venuto in mente, noi compresi. Eppure non è stato l'unico a presentarsi in campo a Parigi vestito in maniera quantomeno bizzarra. Diamo un'occhiata agli altri.

Stan Wawrinka al Roland Garros

***

1986 - Henry Leconte e il suo gilet a maglia. Difficile ricordare qualcosa di più insensato di un capo d‘abbigliamento simile, che inoltre ha anche un accenno di manica… Il coccodrillo in questo caso non è garanzia di qualità.

Il gilet di Henry Leconte

***

1987 – Yannick Noah e un rosso un po’ troppo flash. Posto che l’accostamento con il colore del campo è terribile, in effetti per quegli anni una mise così era troppo audace.

Yannick Noah di rosso vestito

***

1989 – Monica Seles, stesso discorso! La jugoslava amava il rosa fluo, utilizzato in più varianti in tanti completi, ma quando è troppo è troppo.

Monica Seles in rosa fluo

***

1990 – Andre Agassi, che accozzaglia di colori… Lo street style sdoganato da Agassi è stato unico e inimitabile, ma questo completo era davvero oltre.

Andre Agassi: bandana, pantaloncino ciclista sotto quello normale e colori estremi. Ha vinto lui

***

1991 – Nathalie Tauziat, attenzione ai ventagli Pac Man. Anche in questo caso il coccodrillo “ha toppato”, come si diceva in quegli anni…

Nathalie Tauziat con dei Pac Man fatti di ventagli

***

2005 – Rafael Nadal e gli indimenticabili bragoni. Facciamo un salto di diversi anni e troviamo il maiorchino con la tenuta meno tennistica mai vista. Se si pensa che oggi gioca con mini braghette stile Mondiali di Spagna 1982, ci si chiede come facesse ai tempi a sopportare quei pinocchietti.

Rafael Nadal coi pinocchietti

***

2010 – Aravane Rezai, un cioccolatino in campo. Difficile stabilire il senso di un completo nero e dorato su un campo da tennis. Vi ricorda qualcosa? Ambrogio…

Aravane Rezai vestita come un cioccolatino

***

2010 – Venus Williams, stesso anno. Che anno difficile. Coulotte marrone per creare l’effetto nudo e pizzo sul corpetto in stile bustier… La regina del burlesque? No comment…

Venus Williams... Senza parole

***

2013 – Bethanie Mattek-Sands, la regina delle stravaganze. In quell’anno la statunitense si presenta con un outfit a manica lunga e con l’immancabile calzettone lungo. E l’antiriflesso sulle gote dov’è?

Bethanie Mattek-Sands con gli inconfondibili calzettoni

***

2014 – Agnieszka Radwanska, fiore tra i fiori… Si vede che la polacca sentiva la primavera, perché lo scorso anno sul completino le era esplosa una sinfonia di anemoni. Occhio agli insetti!

Tennis 2014 Agnieszka Radwanska

***

2014 – Tomas Berdych figlio dei fiori. Evidentemente era l’anno dei fiori, perché se già era arduo apprezzare la Radwanska, per il ceco la situazione si fa davvero critica… Peace and love.

Tomas Berdych floreale più che mai
0
0