Eurosport

Tsonga supera Berdych e trova Nishikori ai quarti del Roland Garros; Wawrinka promosso

Tsonga supera Berdych e trova Nishikori ai quarti

Il 31/05/2015 alle 20:29Aggiornato Il 01/06/2015 alle 00:10

Il francese batte in quattro set il ceco nonostante un passaggio a vuoto: 6-3, 6-2, 6-7 (5), 6-3. Il giapponese demolisce Gabashvili: 6-3, 6-4, 6-2. Wawrinka liquida Simon nel primo derby Francia-Svizzera della giornata: 6-1, 6-4, 6-2

Tsonga elimina Berdych nonostante quel braccino…

Jo-Wilfried Tsonga conquista i quarti di finale aggiudicandosi la nona sfida in carriera contro Tomas Berdych, la prima a livello di Grande Slam. Il match contro il ceco è un dominio assoluto per due set e mezzo, in cui il numero 4 del ranking Atp non riesce mai a sviluppare il suo gioco.

Berdych, sconsolato e irretito, perde velocemente anche il secondo parziale. Sul 4-4 pari del terzo, il colpo del ko sembra nell’aria: da 30-0, infatti, Berdych si “autobreakka” con un doppio fallo, due rovesci sbagliati e un altro errore col dritto. In quel frangente, però, ecco manifestarsi il più classico dei braccini: il francese perde per la prima volta il servizio nel match.

Il tie-break è la cartina di tornasole del braccino di Tsonga, irrigidito e capace di impattare due rovesci con il manico della racchetta: da 0-3 Berdych inanella 7 punti su 9 e a sorpresa riapre il match. Nel terzo game del quarto set il 15.mo giocatore del mondo incassa il break, ma al sesto gioco si ridesta. Rimesso in equilibrio il parziale, infila cinque giochi consecutivi - questa volta senza paura – e stacca il biglietto per i quarti di finale: 6-3, 6-2, 6-7 (5), 6-3.

Nishikori formato TGV

Per la prima volta in carriera Kei Nishikori accede ai quarti del Roland Garros raggiungendo proprio Tsonga. Qualificatosi agli ottavi senza giocare complice il ritiro del tedesco Becker, la testa di serie numero 5 piega Tejmuraz Gabashvili. Il russo (che era sotto 4-2 nei precedenti di cui due sul rosso sempre favorevoli al Samurai), non ha armi per opporsi. Nishikori sbriga la pratica contro il numero 74 al mondo in meno di due ore: il finale è 6-3, 6-4, 6-2.

Wawrinka travolge Simon

Il primo derby Francia-Svizzera se lo aggiudica Wawrinka. Stan mette il piede sull’acceleratore in men che non si dica e stravince il primo set. Nel secondo c’è più lotta, ma la sostanza è identica. Il terzo è un altro ko tecnico. In meno di due ore Gilles Simon saluta Parigi con un eloquente 6-1, 6-4, 6-2. Wawrinka attende ora il vincente della sfida tra Monfils e Federer.

0
0