Eurosport

Murray ferma la corsa di Khachanov: è ai quarti

Murray ferma la corsa di Khachanov: è ai quarti

Il 05/06/2017 alle 14:39Aggiornato Il 05/06/2017 alle 16:30

Il numero 1 del mondo spegne il sogno del 21enne russo che, dopo aver raggiunto il suo miglior risultato negli Slam, deve arrendersi di fronte a un avversario più forte: 6-3, 6-4, 6-4.

Karen Khachanov ha il futuro davanti e per ora può accontentarsi di aver ottenuto il miglior risultato della sua carriera negli Slam, gli ottavi di finale. Un anno fa di questi tempi perdeva al secondo turno di qualificazioni. Andy Murray si rivela, infatti, ostacolo insormontabile per il 21enne russo che capisce in fretta di aver incontrato il peggior avversario per le sue caratteristiche.

Scusa, questo video non è più disponibile

Se esiste un antidoto ai big server è proprio il numero 1 del mondo, uno straordinario ribattitore. Il 53esimo giocatore del ranking Atp vede sgretolarsi in un lampo la sua montagna, fatta di potenza e servizio dall’alto dei suoi 198 centimetri. Murray sale 4-2 nel primo parziale e leggendo le traiettorie in risposta scava il solco. Khachanov è costretto a chiedere troppo al suo colpo e sia nel secondo che nel terzo set ottiene il contro-break per poi cedere nuovamente la battuta nel game successivo: se a fine partita gli ace saranno 5 a 1 a favore dello scozzese e i doppi falli 6 a 1 a sfavore del russo, risulta chiaro come il classe ’96 si sia trovato disarmato.

Il suo prossimo obiettivo sarà essere testa di serie in uno Slam e probabilmente allo US Open potrà farcela mentre il numero 1 del mondo si concentra sul presente: il 6-3, 6-4, 6-4 finale in due ore e quattro minuti fa registrare la 650esima vittoria a livello Atp del britannico che coincide con i quarti raggiunti a Parigi per il quarto anno consecutivo.

Scusa, questo video non è più disponibile

0
0