Getty Images

Roberta Vinci eliminata al primo turno: Monica Puig s’impone in 3 set

Roberta Vinci eliminata al primo turno: Monica Puig s’impone in 3 set

Il 28/05/2017 alle 12:57Aggiornato Il 28/05/2017 alle 14:00

La tarantina, testa di serie numero 31, s’arrende alla portoricana all’esordio e dice già addio al Roland Garros: l’oro olimpico di Rio passa con il punteggio di 6-3, 3-6, 6-2 e festeggia in lacrime.

dall’inviato a PARIGI Kuznetsova, Townsend, Pliskova (Krystina), Sharapova, Halep, Makarova e Puig. Qui in mezzo, negli ultimi due mesi e 20 giorni, una sola vittoria contro la Kasatkina al primo turno del torneo di Madrid. Che Robertina Vinci non stia passando il miglior momento di forma è risaputo, e dal primo turno del Roland Garros non ne abbiamo che avuto una nuova conferma.

La Vinci si è infatti arresa al tennis di Monica Puig, oro olimpico di Rio 2016 e successiva meteora dei lunghi mesi a seguire. La portoricana ha per un set oggi – il primo – trovato parte del suo miglior tennis, spingendo forte col rovescio (avvantaggiata anche da un caldo torrido che ne favoriva la velocità di pallina) e domando una Roberta comunque vogliosa di dare battaglia. Dal secondo set infatti – e soprattutto lì dentro – battaglia effettivamente è stata, con la Vinci avanti di un break – prima della piccola interruzione per una ‘doccia parigina’ dal deciso gusto tropicale (viste le temperature) –, poi ripresa, poi nuovamente capace di allungare fino al 4-1 e ti chiudere sul 6-3, quando qualche goccia di pioggia è tornata a cadere sul campo 2.

Scusa, questo video non è più disponibile

Nel terzo però la Puig si è dimostrata molto più solida e sostanzialmente più in palla della Vinci (apparsaci non al massimo dal punto di vista fisico e negli spostamenti laterali), con la portoricana capace di spingere nuovamente bene anche col dritto e di costringere la Vinci a una fase difensiva da cui raramente è stata capace di venirne fuori. Il break preso nel quarto game e confermato poi al servizio successivo è sostanzialmente costato all’azzurra il match, lasciando alla Puig e al suo caldo angolo di tifo il pass per il secondo turno col definitivo 6-3, 3-6, 6-2. Per l’Italia del tennis femminile è subito dunque fuori uno. E considerando i complicati match di Schiavone (Muguruza) e Giorgi (Dodin), come spesso ormai succede potremmo doverci abituare a vivere il torneo femminile senza troppi colori azzurri.

Scusa, questo video non è più disponibile

0
0