Getty Images

Federer, storico ottavo di finale: sconfitto Ruud, è il più anziano da Nicola Pietrangeli

Federer, storico ottavo di finale: sconfitto Ruud, è il più anziano da Nicola Pietrangeli
Di Eurosport

Il 31/05/2019 alle 17:01Aggiornato Il 31/05/2019 alle 17:23

Lo svizzero regola 6-3 6-1 7-6 il giovane 20enne norvegese e vola così agli ottavi di finale del Roland Garros: è il più anziano a riuscirci dal 1972, quando a 38 anni raggiunse gli ottavi Nicola Pietrangeli. Al prossimo turno lo svizzero troverà il vincente del match tra Leonardo Mayer e Nico Mahut.

Il solito piccolo, grande traguardo storico. Nel giorno della 400esima – quattrocento – partite nei tornei dello slam, Roger Federer accede agli ottavi di finale del Roland Garros. Il successo sul giovane Casper Ruud, il cui padre giocò in tabellone con Federer in questo torneo nel lontano 1999! – fa dello svizzero infatti il secondo giocare più anziano al quarto turno di questo torneo dal 1972, quando a quasi 39 anni (38 anni e 267 giorni) Nicola Pietrangeli riuscì in una simile impresa.

E’ stato tutto piuttosto buono oggi per Federer. O meglio, lo è stato per 2 set pieni. Dopo un avvio in equilibrio infatti lo svizzero ha infilato 9 giochi consecutivi. Un parziale, dal 2-3 Ruud al 6-3, 5-0 Federer, che ha di fatto indirizzato questa partita.

2019 Roland Garros Roger Federer 400 match

L’elvetico, a quel punto, ha allentato un po’ la presa, facendo risaltare anche il tennis di un Ruud coraggioso e libero di giocare a tutto braccio. Il classe ’98 figlio d’arte ha a quel punto mostrato le cose migliori, con di contro un Federer che si è fatto parecchio più vulnerabile nei propri turni di servizio. Spesso sotto nel punteggio, costretto più volte ad annullare palla break e per una certa fase anche in difficoltà sulla traiettoria alta di Ruud giocata sul proprio rovescio, Federer ha avuto a quel punto qualche problema a chiudere la partita. Trascinato fino al tie-break decisivo, il giocatore di Basilea non ha sfruttato 3 match point – 2 consecutivi – e si è anche ritrovato a dover salvare un set point col servizio. Un finale chiuso solo per 10 punti a 8, con il successo di Federer e il pass per gli ottavi di finale contro uno tra Leonardo Mayer e Nicolas Mahut (entrambi sorpresa a questo punto del torneo) quindi un po' più complicato dei due set precedenti.

Video - Federer, la veronica è una meraviglia: standing ovation per lo svizzero

00:38

Federer si conferma comunque giocatore in un buonissimo stato di forma; e un tennista con una concreta chance, comunque vada, di raggiungere i quarti di finale. Non una notizia scontata prima dell’inizio di questo torneo, anche in virtù dei 4 anni di assenza da questi campi. Nel mentre il basilese si gode l’ennesimo piccolo record, il giorno di pausa e l’accesso alla seconda settimana di uno slam. Niente male per un giovanotto di 37 anni e 298 giorni.

0
0