Getty Images

Serena Williams, la maledizione continua. Sofia Kenin a sorpresa la elimina al terzo turno

Serena Williams, la maledizione continua. Sofia Kenin a sorpresa la elimina al terzo turno

Il 01/06/2019 alle 20:20Aggiornato Il 02/06/2019 alle 13:24

Dopo l'uscita di scena di Naomi Osaka, numero uno del mondo, il terzo turno è fatale anche per Serena Williams che cade contro Sofia Kenin 6-2, 7-5.

Serena Williams non è finita. Non è abbastanza questa sconfitta a Parigi - un anno dopo il ritorno post gravidanza, col costume da Black Panther - per farle un funerale tennistico. Oggi ha giocato male, è vero, e non è una gazzella, già si sapeva, però per lei il Roland Garros è sempre stato lo slam più complicato: figurarsi che ne ha vinti “solo” tre e l’ultimo risale a quattro anni fa. Forse eguaglierà gli slam di Margaret Court (24) già Wimbledon, ma intanto incassa una sconfitta da una giocatrice che, connazionale statunitense, di anni ne ha 17 meno.

È Sofia Kenin, nata a Mosca nel 1998, ma residente in Florida fin dai primi mesi di vita. Come la Sharapova, ma americanissima, l’avevamo vista al primo turno con la nostra Gatto-Monticone intuendone il potenziale. Eccola qualche giorno dopo (per la prima volta) al quarto turno di uno slam battendo il mito sul centrale del Roland Garros.

La Kenin è una trottola che corre dappertutto e se arriva picchia forte, il resto lo fa una fallosissima Williams e il primo set è un netto 6-2. Sofia inizia anche il secondo parziale con un break, poi Serena ruggisce e fa tremare la terra, ma non ne ha abbastanza per una delle sue celebri rimonte d’urto.

Video - Kenin in lacrime: "Ho tutto il rispetto del mondo per Serena Williams, sono felicissima"

01:42

Vince Sofia Kenin che si prende, povera, una bordata di fischi quando cancella un segno, un’altra mentre chiede verifica di una palla tutta dentro la riga, la terza quando sbatte il telo nel suo angolo. Il Philippe Chatrier era tutto apertamente schierato per Serena, la sua e nostra campionessa eterna.

Di fatto, la Kenin ha servito per il match, cancellato una palla break, fallito un match-point da ipotesi psicodramma, vinto invece i due punti successivi e più importanti della sua brevissima carriera. La ventenne statunitense va avanti con la Barty, che ha battuto Andrea Petkovic 6-3, 6-1. Giornata nera per le numero 1: quella del ranking, Naomi Osaka, e Serena Williams regina del tennis.

Video - Roland Garros: Sofia Kenin-Serena Williams 6-2, 7-5, gli highlights

02:59
0
0