Eurosport

Naso e Fabbiano battuti

Naso e Fabbiano battuti con onore
Di Eurosport

Il 05/05/2008 alle 21:15Aggiornato

I due giovani italiani cedono in tre set rispettivamente a Canas e Mahut, avanzano Starace e Seppi, Cipolla sconfitto da Almagro

Erano cinque gli azzurri impegnati nella prima giornata degli Internazionali d'Italia e sono riusciti a concludere tutti il loro incontro malgrado le molte interruzioni per la pioggia. I primi due italiani a scendere in campo sono stati Thomas Fabbiano e Potito Starace. Il 19enne di San Giorgio Ionico, numero 412 ATP entrato nel tabellone di qualificazione grazie a una wild card, ha ceduto solo al terzo set contro il più quotato Nicolas Mahut: 6-7, 6-4 7-5 il punteggio a favore del francese che ora affronterà Chela oppure Robredo.

E' andata meglio a Potito, vincitore per 6-4 2-6 6-4 sul croato Marin Cilic. Il campano ha disputato un match tutt'altro che esaltante ma alla fine ha avuto la meglio, sfruttando anche la sua maggiore attitudine a giocare sul rosso. Cilic ha mostrato un tennis più aggressivo ma ha pagato alcune ingenuità commesse soprattutto nei pressi della rete. Starace al 2° turno troverà un altro croato, Ivo Karlovic, oppure il francese Mathieu.

Il terzo azzurro in campo è stato il 21enne Gianluca Naso (nella foto), numero 269 del mondo, opposto all'argentino Guillermo Canas, numero 30, e il giovane siciliano ha messo in mostra un tennis stupendo almeno per tutto il primo set: due fondamentali dal fondo straordinari, un buon gioco di rete e un gran servizio, con queste armi si è aggiudicato il primo parziale al tie-break per 10-8. Nel secondo e nel terzo set Canas ha rallentato il gioco e ha preso in mano le redini della partita, Gianluca ha commesso numerose ingenuità, gli errori gratuiti sono aumentati e il nostro giocatore alla fine si è arreso cedendo il secondo e il terzo set 6-3 6-2 dopo due ore e 37 minuti.

Naso avrebbe certamente meritato di più e c'è molto rammarico per la trasformazione di una sola palla break sulle tredici che ha avuto a disposizione, ma il tennista c'è eccome e ora speriamo che continui a giocare stabilmente i tornei ATP invece dei Challenger o i Futures. Canas ora affronterà sua maestà Roger Federer che l'anno scorso è riuscito a battere due volte, ma l'argentino sembra lontano dalla condizione della primavera del 2007.

Più semplice del previsto si è rivelato l'incontro tra Andreas Seppi e Fabrice Santoro, l'altoatesino se l'è aggiudicato per 6-4 6-2 e ora se la vedrà con lo statunitense James Blake, testa di serie numero 8, dal quale quest'anno ha perso a Miami ma sul cemento. E' durata poco, purtroppo, anche la partita di Flavio Cipolla che ha ceduto nettamente 6-1 6-3 a Nicolas Almagro, uno dei migliori specialisti del rosso, nel 2° turno lo spagnolo affronterà la testa di serie numero 7 David Nalbandian.

0
0