Getty Images

Serve la rimonta, ma vince ancora la Andreescu: è semifinale, sfiderà la Bencic

Serve la rimonta, ma vince ancora la Andreescu: è semifinale, sfiderà la Bencic

Il 05/09/2019 alle 03:27Aggiornato Il 05/09/2019 alle 04:57

La tennista canadese infila la 41esima vittoria in stagione (a fronte di solo 4 sconfitte) vincendo un match in rimonta contro la Elise Mertens: 3-6 6-2 6-3 il punteggio a favore di Bianca Andreescu. In semifinale per la canadese ora ci sarà Belinda Bencic.

Già perché la Andreescu dentro il rettangolo di gioco sa fare sostanzialmente tutto: impatta fortissimo con ambo i fondamentali, si muove rapida lungo la linea di fondo, sa leggere le situazioni e sa anche toccare discretamente bene a rete (una specie di rarità per le ‘picchiatrici seriali’ di nuova generazione). Ed è poi un tipo tosto, un caratterino tutto pepe che tende a non arrendersi così facilmente. Si può spiegare anche così, al di là degli enormi meriti tennistici, l’impressionante rendimento della Andreescu al terzo set in questa stagione: dal torneo vinto a Indian Wells, infatti, la canadese vanta un clamoroso 12-0 nel set decisivo.

Poco ha potuto alla distanza stasera così Elise Mertens, che come anticipato aveva interpretato molto bene l’inizio di gara mostrando un tennis solidissimo; poi però, quando l’Andreescu ha capito l’antifona e ha deciso di stuzzicarle meno il rovescio, il match è girato piuttosto nettamente, mostrando i reali valori di fondo in campo.

La Mertens, vinto il primo set per 6-3 ma visto scappare il secondo per 2-6, ha avuto comunque il merito di vendere assai cara la propria pelle. Fino al all’ottavo gioco del terzo set, pur faticando molto di più nel mantenere i propri turni di servizio, la belga è rimasta attaccata con tutte le forze alla partita; poi è arrivato il break del 5-3 e per la Andreescu si è aperta la strada di un risultato che appariva come nell’aria ormai da parecchi minuti.

La canadese ritocca così i suoi numeri, salendo a 41-4 in stagione, rimanendo imbattuta in una partita intera ormai dalla finale di Acapulco lo scorso febbraio contro Sofia Kenin e confermando la sua seria candidatura per la vittoria finale. Contro l’ottima Belinda Bencic dovrà però prestare più attenzione di quanto non abbia fatto sia questa sera con la Mertens che nel turno precedente con la Townsend; la svizzera infatti è giocatrice intelligente e assai superiore a tutte le avversarie fin qui incontrate dalla canadese. In più non ci sono precedenti. Una ragione in più per evitare, sulla carta, un qualsiasi tipo di distrazione.

Video - US Open: Andreescu-Mertens 3-6 6-2 6-3, gli highlights

03:02
0
0