Getty Images

Belinda Bencic elimina la campionessa Osaka; psicodramma Görges: vince la Vekic

Belinda Bencic elimina la campionessa Osaka; psicodramma Görges: vince la Vekic

Il 02/09/2019 alle 19:51Aggiornato Il 03/09/2019 alle 02:15

Una ritrovata Bencic brilla a New York contro la numero 1 Naomi Osaka e la batte 7-5, 6-4; giocherà contro Donna Vekic che, parole sue, non sa nemmeno lei come abbia vinto: perché la sua rivale, Julia Görges, gioca un'ora e mezza di tennis perfetto prima di sprecare tutto: 6-7 (5), 7-5, 6-3. La Bencic torna ai quarti di finale degli US Open dal 2014; per la Vekic è la prima volta negli slam.

Belinda Bencic, la nuova Hingis, scottata da certe altissime aspettative, potrebbe essere al turning point della carriera. Non le capitava infatti dal 2014, quando aveva 17 anni e tutti gli occhi del mondo puntati addosso, di accedere ai quarti di finale di uno slam e rieccola fra le migliori 8 di Flushing Meadows. Oggi la svizzera ha giocato un ottimo torneo e brillato come non le accadeva da molto, battendo la numero 1 Naomi Osaka 7-5, 6-4: bravissima e appena favorita dagli acciacchi fisici della campionessa in carica, fasciata alla gamba nel corso di un match in salita fin dal primo break ceduto nel game iniziale.

Video - US Open: Bencic-Osaka 7-5 6-4, gli highlights

03:04

Belinda Bencic affronterà Donna Vekic perché lo psicodramma del torneo è di Julia Görges, che gioca un’ora e mezza di tennis perfetto, poi butta tutto all’aria con un game sciagurato servendo per il match: 3 doppi falli di puro terrore e un serve and volley di seconda da non crederci (per bruttezza) sulla prima palla break concessa nel secondo set. Un parziale in cui la tedesca aveva perso 3 punti in 4 turni di servizio e messo giù 3 ace in uno solo prima del game dell'orrore, con un match-point sprecato in corridoio e un parziale di 4 game consecutivi che, vinti dalla Vekic, riaprono il match al terzo.

Donna Vekic, tennista croata classe 1996, accede per la prima volta ai quarti di finale di uno slam.

Donna Vekic, tennista croata classe 1996, accede per la prima volta ai quarti di finale di uno slam.Getty Images

Terzo set in cui l’incredula Vekic non è più solo spettatrice dei drammi altrui, anzi si mette a spingere eccome da fondo migliorando tutte le sue statistiche, procurandosi una palla dell’1-3, due del 4-2 e tre del 5-3: sulla terza, la Görges torna a fare doppio fallo servendo la frittata. Un vero spreco decifrato dai 21 ace (a 3) e 57 vincenti della tedesca: sarà la prima volta della Vekic ai quarti di finale di uno slam. Croata che, intervistata a pochi istanti dal (suo) match-point dice di non sapere nemmeno come abbia vinto. Ci crediamo.

Elise Mertens stacca il pass per i quarti di finale per la seconda volta in carriera negli slam. Termina la favola di Kristie Ahn con un pesantissimo 6-1 6-1 ma anche la consolazione di entrare in top 100. La wild card americana saluta così il torneo, mentre la belga attende Townsend o Andreescu con la speranza di eguagliare la semifinale degli Australian Open 2018: fin qui può vantare un percorso netto senza nemmeno un set lasciato per strada.

Video - US Open: Vekic-Görges 6-7 7-5 6-3, gli highlights

02:35
0
0