Getty Images

Esordio da incubo per Camila Giorgi. La greca Sakkari è una sentenza: 6-1 6-0

Esordio da incubo per Camila Giorgi. La greca Sakkari è una sentenza: 6-1 6-0

Il 26/08/2019 alle 22:41Aggiornato Il 27/08/2019 alle 02:36

La marchigiana, finalista due giorni fa al Wta nel Bronx, strappa solo un game in 58 minuti contro l’ellenica numero 30 del tabellone e dice subito addio a Flushing Meadows

Dopo la precoce uscita di scena della migliore carta azzurra, Fabio Fognini, il day 1 degli Us Open 2019 continua a non regalare gioie ai tifosi italiani: anche la nostra unica tennista al primo turno abbandona i campi di New York dopo una lezione di tennis di Maria Sakkari, numero 30 del tabellone femminile. Cinque break subiti, tre doppi falli e solo sei colpi vincenti: è questo il triste bottino della Giorgi nei 58 minuti di gioco sul campo 12, terminati con un dolorosissimo 6-1 6-0.

Per la marchigiana, finalista sabato scorso al WTA giocato nel Bronx, il sorteggio del debutto a Flushing Meadows non era stato proprio di quelli da sogno, visto che la Sakkari l’aveva sconfitta in maniera netta in entrambi i precedenti. L’ultima volta a Cincinnati, poche settimane fa, con un sonante 6-3 6-0: si trattava in quel caso del primo turno del Premier 5 dell’Ohio.

Video - US Open: Sakkari-Giorgi 6-1 6-0, gli highlights

02:30

Nonostante un inizio anno deludente, complice un grave infortunio al polso destro, nell’estate americana sono comunque arrivati due buoni risultati per Camila, con le finali a Washington e nel Bronx, entrambe perse rispettivamente con l’americana Pegula e la polacca Linette, ma che le sono valse l'ingresso della top50 del ranking Wta. E’ da lì che deve ripartire la 27enne di Macerata, dimenticando questo brutto tonfo nella Grande Mela.

Video - Camila Giorgi: "Ko senza rimpianti in un anno difficile"

01:54
0
0