Getty Images

Wozniacki, continua la caduta libera. Ok Pliskova, Halep e Svitolina

Wozniacki, continua la caduta libera. Ok Pliskova, Halep e Svitolina

Il 05/07/2019 alle 19:15Aggiornato Il 05/07/2019 alle 19:19

La danese per il 5° slam consecutivo non riesce ad accedere alla seconda settimana: passa Zhang 6-4, 6-2. Svitolina invece batte Sakkari 6-3, 6-7, 6-2 nonostante due match point non sfruttati nel secondo set. Avanti anche la testa di serie n°3 Karolina Pliskova, costretta però al terzo set dall'estrosa Hsieh. Benissimo Simona Halep che schinata la Azarenka 6-3 6-1

dall’inviato a Wimbledon – Il terzo turno del tabellone femminile si apre con l’ennesima caduta di Caroline Wozniacki. La danese ormai è in caduta libera, con la cinese Shuai Zhang che si è imposta con un netto 6-4, 6-2. Questo terzo turno a Wimbledon per la Wozniacki è di fatto il miglior risultato negli ultimi 5 slam: primo turno al Roland Garros, 3° turno in Australia, 2° turno allo US Open 2018 e 2° turno a Wimbledon 2018. Insomma, da più di un anno la danese non riesce nemmeno ad accedere alla seconda settimana. E la caduta libera prosegue. Fa festa invece la Zhang che diventa la prima cinese agli ottavi di finale negli ultimi 5 anni.

Il match più interessante del femminile, almeno a inizio giornata, è stato però quello tra Elina Svitolina e Maria Sakkari. E’ finita in battaglia, come prevedibile. A imporsi la Svitolina, col punteggio di 6-3, 6-7, 6-2. Brava a non perdere la calma l’ucraina, che già nel dodicesimo gioco del secondo set aveva avuto due match point. Non sfruttati e perso malamente il tie-break per 7 punti a 1, la Svitolina ha però condotto un buonissimo terzo set, rimanendo in partita dal punto di vista mentale e giocando un tennis molto solido. Tre note a margine: 1. Svitolina eguaglia il suo miglior risultato in questo torneo (2017, quando si arrese agli ottavi alla Ostapenko) 2. Per l’ucraina ora ci sarà una tra Petra Martic e Danielle Collins. 3. Nel box si è rivisto Gael Monfils. Il gossip li voleva in crisi dopo la chiusura del loro profilo condiviso su Instagram, ma proprio alla vigilia di questo torneo la pagina è stata riattivata e il francese oggi era presente all’angolo per supportare l’attuale fidanzata.

Lotta e vende come spesso le capita cara la pelle la cinese di Taipei Su-Wei Hsieh, ma alla fine si deve arrendere alla potenza di Karolina Pliskova. La testa di serie n°3 del tabellone femminile è comunque costretta al 3° set da una Hsieh sempre capace con le sue variazioni di mettere in crisi le avversarie. Una Pliskova come al solito non impeccabile negli spostamenti laterali si fa sorprendere nel secondo set, e così la prima partita del campo 1 va al terzo set. Un break nel terzo gioco fa tutta la differenza per la ceca, che alza poi il livello del servizio e tiene il vantaggio conquistato fin l’ultimo turno di servizio: 6-2 2-6 6-4 il finale. Per la Pliskova agli ottavi ci sarà il derby con Karolina Muchova, giustiziere in 2 set molto combattuti della Kontaveit.

Promozione a pieni voti per Simona Halep invece in quello che era uno dei match più attesi di giornata del tabellone femminile. Victoria Azarenka si presentava infatti come un ostacolo solido sulla carta, specie per quanto visto nelle giornate precedenti. E invece... Invece la bielorussa si è confermata in quanto fin qui fatto dal suo rientro post-maternità e successive vicissitudini familiari: una giocatrice che non riesce a dare costanza alle sue buone performance. La Halep infatti ha spazzato via Vika con un nettissimo 6-3, 6-1, accedendo così agli ottavi di finale. Per la romena ora c’è la vincente della sfida tra Hercog e Cori Gauff.

0
0