Getty Images

Wimbledon: "Giocare a porte chiuse escluso, settimana prossima decidiamo per rinvio o cancellazione"

Wimbledon: "Giocare a porte chiuse escluso, settimana prossima decidiamo per rinvio o cancellazione"
Di Eurosport

Il 25/03/2020 alle 22:11

Lo slam sull'erba si trova a sua volta a dover fronteggiare la possibilità di non disputare il torneo nelle date prestabilite. La decisione verrà presa la prossima settimana.

Il torneo di Wimbledon si ritrova a dover fare i conti con il Coronavirus. Il Roland Garros ha già spiazzato tutti col suo annuncio a sorpresa di "trasferirsi" in autunno, ma nell'ordine cronologico originario subito dopo il torneo parigino toccherebbe a quello londinese, che ancora non sa che fare.

In un comunicato sul proprio sito ufficiale, però, il messaggio è chiato: "Stiamo valutando costantemente la situazione e anche la possibilità di rinvio o cancellazione, ma giocare a porte chiuse è escluso.

Il comunicato

Ecco dunque il testo del comunicato:

" L’AELTC conferma che sta proseguendo con una dettagliata valutazione di tutti gli scenari per i Championships 2020, incluso lo spostamento in avanti e la cancellazione in seguito alla pandemia da COVID-19. L’AELTC sta preparando piani di contingenza fin dallo scorso gennaio, lavorando a stretto contatto con il Governo del Regno Unito e le autorità di sanità pubblica per seguirne le indicazioni e capire il probabile impatto causato dal COVID-19 e dalle misure di emergenza imposte dal governo sui Championships. I nostri pensieri vanno a tutti coloro che sono colpiti da questa crisi in questo momento."
" Una riunione di emergenza del Main Board dell’AELTC è programmata per la prossima settimana e per prepararci ad essa stiamo comunicando in modo stretto con la LTA, l’ATP, la WTA, l’ITF e gli altri tornei dello Slam. I lavori di preparazione per i Championships dovrebbero cominciare a fine aprile. Al momento, su indicazione delle autorità della sanità pubblica, la breve finestra a nostra disposizione per mettere in piedi i Championships in virtù della superficie di gioco ci suggerisce che lo spostamento in avanti non sia privo di rischi e difficoltà. Giocare a porte chiuse è stato formalmente escluso."
" A seguito delle indicazioni del governo, tutti i terreni dell’AELTC all’ All England Club, Wimbledon Park Golf Club e Raynes Park sono al momento chiusi con il mantenimento delle operazioni minime per salvaguardare i campi in erba e la sicurezza dei luoghi. L’AELTC, attraverso la nostra fondazione benefica, la Wimbledon Foundation, sta offrendo supporto alle nostre comunità locali e per estensione alla popolazione di Londra e al Regno Unito attraverso le nostre collaborazioni con la Croce Rossa Britannica e l’ente benefico City Harvest."

Il commento del Chief Executive dell'All England Club

" La sfida senza precedenti rappresentata dalla crisi causata dal COVID-19 continua a pesare sul nostro modo di vivere in modi che non avremmo potuto immaginare e i nostri pensieri vanno a tutti coloro che sono stati colpiti nel Regno Unito e in tutto il mondo. La singola e più importante priorità va alla salute pubblica e siamo determinati ad agire responsabilmente con le decisioni che prenderemo. Stiamo lavorando duramente per dare certezza ai nostri piani per il 2020 e abbiamo convocato una riunione di emergenza del Main Board dell’AELTC per la prossima settimana, durante la quale sarà presa una decisione."

Video - Federer batte Nadal davanti ai 51.954 di Città del Capo: tutto il meglio in 160 secondi

02:32