Getty Images

Camila Giorgi, rimonta e successo: battuta la Cornet, è al 2° turno con la Keys

Giorgi, rimonta e successo: battuta la Cornet, è al 2° turno con la Keys

Il 03/07/2017 alle 15:17Aggiornato Il 03/07/2017 alle 16:48

A Wimbledon Camila parte malissimo, va sotto 5-0, rientra ma poi perde il primo set. Da lì però inizia la vera rimonta con l'azzurra che alla fine si impone per 5-7, 6-4, 6-4. Al secondo turno troverà Madison Keys.

Un ingresso a Wimbledon in colpevole ritardo. Poi una bella rimonta. Camila Giorgi supera il primo turno di Wimbledon battendo Alize Cornet per 5-7, 6-4, 6-4. Ma che fatica.

La Giorgi non entra infatti in partita, e per 20 minuti spara a tutta – quasi sempre fuori – lasciando alla Cornet un 5-0 tanto semplice quando in fondo ingannevole per i reali valori di questa superficie.

Poi però Camila ha iniziato a trovare maggiormente il rettangolo buono di campo, e un paio di accelerazioni – oltre che una scivolata della Cornet – l'hanno rimessa in partita. Uno, due, tre giochi consecutivi. Un paio di set poin annullati alla Cornet, un nuovo break recuperato e via fino al 5-5.

Rientrata nel set però, come spesso successo, la Giorgi è ricrollata sul più bello: sotto 6-5, l’azzurra è andata banalmente 0-30 e poi ha concesso un doppio fallo. Il set è sfumato così con una rimonta totalmente inutile, ma Camila ha avuto il grande merito di non abbattersi.

Da lì è iniziata infatti una sfida molto equilibrata e ricca come al solito di alti e bassi in salva WTA. Giocatrici più brave a prendere in mano le redini dello scambio sul servizio dell’avversaria, tanti break e controbreak, ma alla fine da questa battaglia ne è uscita la Giorgi. Decisivo l’allungo nel nono game del secondo e quello sul 3-1 del terzo, che non senza fatiche, ma alla fine Camila è riuscita a mantenere fino al 6-4, 6-4 finale dopo 2 ore e 27 minuti di battaglia.

Giorgi che dunque centra il secondo turno dove troverà l’americana testa di serie numero 17 del torneo Madison Keys, vittoriosa al primo turno sulla giapponese Hibino. Lì probabilmente servirà un po’ più di continuità. Ma contro quelle “più forti”, di solito, Camila, è capace di esaltarsi. Vedremo se sarà così anche stavolta.

0
0