Getty Images

Federer, la vittoria numero 100 è da brividi: battuto un grande Nishikori

Federer, la vittoria numero 100 è da brividi: battuto un grande Nishikori

Il 10/07/2019 alle 19:23Aggiornato Il 10/07/2019 alle 21:21

Lo svizzero ottiene la 13esima semifinale a Wimbledon al termine di una battaglia durissima contro il giapponese: 4-6 6-1 6-4 6-4. Affronterà Rafa Nadal per il 40esimo capitolo della saga.

L'eredità di Roger Federer resterà per sempre viva nella memoria collettiva, un patrimonio da tramandare doverosamente ai posteri, a partire dal giorno in cui chi ama il tennis si sentirà smarrito.

Un uomo che va oltre i record e che ne lascerà alcuni memorabili, Roger Federer è il primo tennista della storia a raggiungere quota 100 vittorie in un solo Slam. Lo svizzero ci riesce a Wimbledon, sull'erba degli eletti, contro un signor avversario come Kei Nishikori. Giocatore da quarti di finale (era il quinto consecutivo nei major), il giapponese sorprende l’otto volte campione in avvio e lo mette alle corde: il rovescio lungolinea, specialità della casa, esalta la testa di serie numero 8 che offre una delle sue migliori prove al servizio (questo non esattamente un punto di forza) in carriera.

L’inizio del secondo set è fondamentale per Federer che ribalta l’inerzia diminuendo sensibilmente il numero di errori gratuiti e trovando quei game rapidi di cui necessita il suo tennis: un filotto di 12 punti vale una ritrovata tranquillità e in 22 minuti il 6-1 rimette tutto in bilico.

Roger Federer a Wimbledon - 2019

Roger Federer a Wimbledon - 2019Getty Images

Chi pensa che Nishikori possa mollare rimane molto deluso perché il giapponese con il coltello tra i denti combatte e non lascia nemmeno un quindici. Nel settimo game del terzo parziale, Federer si supera con la risposta, il passante e un colpo piazzato all’incrocio delle righe: insomma, allo svizzero occorre sfoderare il massimo del suo repertorio e Nishikori ha anche una palla del 5-5.

Il vincitore di 20 Slam resiste all’assalto, chiude il terzo set e anche nel quarto conferma un livello altissimo: il merito è anche e soprattutto di Nishikori che mantiene percentuali elevate anche con la seconda di servizio e incassa senza scomporsi un passante di rovescio di Federer meritevole dell'ovazione del centrale.

" L’inizio è stato brutale, ho cercato di rovesciare il primo set ma Kei è stato migliore. È stato molto importante andare avanti all’inizio del secondo per me. Lui ha servito molto bene ed è un giocatore di grande ritmo. Sono stato bravo a difendere il mio servizio dopo il primo set ed è stata un’ottima performance. La centesima vittoria? Non ci ho pensato, me l’ha ricordato uno del pubblico... Nadal? Ho parecchie informazioni su di lui (ride, ndr). Tutti sono entusiasti quando giochiamo uno contro l'altro, mi piacerebbe molto sfidarlo ancora a Wimbledon [Roger Federer]"

L’ultimo brivido è tra l’ottavo e il nono gioco: è probabilmente il game più sofferto di Federer in battuta a precedere l’agognato break della sentenza. In due ore e 36 minuti il fuoriclasse di Basilea conquista la sua 13esima semifinale ai Championships per 4-6 6-1 6-4 6-4. L'All England Club, come Bois de Boulogne poco più di un mese fa, si prepara a celebrare un altro capitolo di storia, 11 anni dopo l'ultima volta: il numero 40 tra Federer e Nadal.

Video - Nadal vola in finale! Il meglio della sfida con Federer in soli 180 secondi!

02:59

Video - Federer scherza col giornalista italiano: "Mi chiedi se dovresti cambiare mestiere? Almeno pensaci"

00:45
0
0