Eurosport

I 5 motivi per cui Federer può ribaltare i pronostici anche contro Djokovic

I 5 motivi per cui Federer può ribaltare i pronostici anche contro Djokovic

Il 14/07/2019 alle 08:06

Dall'onda emotiva del successo in semifinale contro Nadal alla capacità di esaltarsi nel giardino di casa passando dall'arte di reinventarsi: ecco i motivi per cui Federer può ribaltare i pronostici anche contro Djokovic e rivincere Wimbledon.

Federer e Djokovic si affronteranno per la quinta volta in una finale Slam (3-1 per il Djoker il bilancio). Federer lo ha sconfitto solamente nella finale degli US Open 2007. Più in generale lo svizzero non batte il serbo in un major dalla semifinale di Wimbledon 2012. Ai Championships, il bilancio è 2-1 Nole (vittorioso nelle finali del 2014 e 2015) e gli ultimi confronti diretti pendono sempre dalla parte dell’attuale numero 1 del mondo (8-2). I numeri sono contro Roger Federer, ma il tennis non è matematica. Perché credere nell'impresa del vincitore di 20 Slam?

1. Per l'onda emotiva della vittoria contro Nadal

È vero, Djokovic arriva molto più riposato alla finale, mentre Federer potrebbe pagare le tre ore giocate ad altissima intensità contro Rafa Nadal dal punto di vista fisico. Talvolta, ci dimentichiamo che il prossimo 8 agosto compirà 38 anni... Quanta carica può dare, però, una vittoria come quella ottenuta contro il mancino di Manacor a Wimbledon? L’adrenalina e le energie nervose possono compensare l’enorme dispendio fisico della semifinale e, dal punto di vista psicologico, lo svizzero si presenta all’ultimo atto al massimo in termini di forza mentale e consapevolezza.

Roger Federer - Wimbledon 2019

Roger Federer - Wimbledon 2019Eurosport

2. Perché sa leggere i momenti della partita meglio di chiunque altro

Per Federer sarà fondamentale vincere il primo set. Ogni battaglia dello svizzero è una questione di equilibri sottili, come su una bilancia: dosare le energie è tanto importante quanto salire in cattedra nei momenti chiave. È vitale sapere anche quando allentare la presa, come nel secondo set contro Rafa: un 6-1 può essere molto meno doloroso di un 6-4. Federer, perfetto nel primo parziale, ha così conservato le forze per essere impeccabile all’inizio del terzo set (il vero punto di svolta) e anche nel quarto. L’esperienza gli ha insegnato anche questo.

Video - Nadal: "Federer ha meritato di vincere, sono onorato di essere parte di questa rivalità"

01:26

3. Perché ha imparato a trasformare i punti di forza dell'avversario nei suoi punti di forza

L’erba battuta dell’All England Club sembrava condannare Federer, ma l’otto volte campione di Wimbledon ha dimostrato ancora una volta di saper reinventare il suo tennis. La risposta, gli scambi lunghi e la straordinaria dedizione in difesa hanno fatto la differenza nella semifinale. Il trasformista Federer, che sull’arte di reinventarsi ha basato la sua seconda carriera, può minare anche le certezze di Djokovic. Senza dimenticare l'imprescindibilità del servizio.

4. Perché Wimbledon è casa sua

Come scritto in precedenza, il serbo ha vinto due finali contro lo svizzero a Wimbledon (2014 e 2015) offuscando la vittoria di Federer nella semifinale 2012. Ai Championships, però, re Roger vanta il doppio dei trionfi del tennista di Belgrado e, nel giardino di casa, dove ha centrato appena 101 sigilli, si sente a suo agio più di chiunque altro. Anche il pubblico potrebbe fare la sua parte e far pesare il fattore ambientale: i gesti e l'atteggiamento del Djoker contro Roberto Bautista Agut non sono passati inosservati. Non che servisse questo episodio a condizionare gli schieramenti... La platea del centrale sarà un cantone di Basilea città.

Roger Federer e i suoi 8 titoli a Wimbledon

Roger Federer e i suoi 8 titoli a WimbledonGetty Images

5. Perché è Roger Federer

Federer non ha mai battuto Nadal e Djokovic nello stesso Slam, neanche ai tempi d'oro, e questo fa ben capire la difficoltà dell'impresa. L'unica volta che è riuscito a superarli entrambi risale alle ATP Finals di Londra, nel 2010. Un'altra epoca, un'altra formula (due set su tre), un'altra storia. Uno stimolo enorme per Roger Federer, capace di qualunque cosa solo per il fatto di essere Roger Federer. Sky is the limit.

Video - Federer: "Sono sollevato sia finito questo match, ma sarà uno dei miei preferiti da riguardare"

01:23

0
0