Getty Images

L'impresa di Dylan Alcott: vince Wimbledon e completa il Grande Slam in carrozzina

L'impresa di Dylan Alcott: vince Wimbledon e completa il Grande Slam in carrozzina

Il 13/07/2019 alle 15:29Aggiornato Il 13/07/2019 alle 15:30

Grazie al successo in finale su Andrew Lapthorne, l'australiano Dylan Alcott ha conquistato il titolo a Wimbledon nella categoria quad del tennis in carrozzina, completando così il Grande Slam. Nell'ultimo anno, ha vinto consecutivamente US Open, Australian Open, Roland Garros e Wimbledon.

Battendo la wild-card britannica Andrew Lapthorne con il netto punteggio di 6-0 6-2, l'australiano Dylan Alcott ha vinto la prima edizione di Wimbledon in carrozzina, categoria quad, e completato così il Grande Slam, aggiungendo il suo nono titolo a una bacheca già ricchissima di premi. Nato nel 1990, Alcott ha già trionfato in cinque occasioni agli Australian Open, per due volte agli US Open ed è reduce dal successo al Roland Garros che, proprio come Wimbledon, si è aperto quest'anno alla categoria quad, dedicata agli atleti con disabilità sia alle gambe che alle braccia.

Dylan Alcott è rimasto paraplegico per un tumore congenito al midollo spinale che lo aveva costretto a sottoporsi a una delicata operazione chirurgica quando aveva soltanto poche settimane di vita. Questo non gli ha impedito di sviluppare una passione enorme per gli sport in carrozzina: oltre al tennis, pratica anche il basket, dove ha vinto un oro alle Olimpiadi di Pechino del 2008 e un argento a quelle di Londra 2012. Quattro anni dopo, a Rio, ha gareggiato nel tennis, vincendo l'oro nel singolo e nel doppio.

Alcott è famoso per tenere discorsi motivazionali, durante i quali racconta le sue esperienze e il suo modo di intendere la vita: "Per ogni cosa che non potete fare ce ne sono altre 10.000 che potete fare - è una delle sue citazioni più famose -. E per ogni idiota che vi dà fastidio, ricordatevi che ci sono altre 10.000 persone che valgono il vostro tempo".

Video - Dalla rivincita di Federer con Nadal alla solidità di Djokovic: tre minuti a Wimbledon, Day 11

03:05
0
0