Getty Images

Serena Williams dà forfait, Venus passa: eliminate Kerber e Muguruza

Serena Williams dà forfait, Venus passa: eliminate Kerber e Muguruza

Il 14/08/2019 alle 10:50Aggiornato Il 14/08/2019 alle 10:52

Dal nostro partner OAsport.it

Giornata ricca di sorprese e belle sfide la seconda del torneo WTA Premier 5 di Cincinnati: sul cemento outdoor statunitense sono quattordici le sfide andate in scena, dodici valide per il primo turno e due per il secondo, che verrà completato domani con i restanti quattordici match che andranno a delineare gli ottavi. Andiamo a scoprire i match più interessanti e tutti i risultati.

Ko Kerber e Muguruza

L’estone Anett Kontaveit supera in due set la numero 13 del tabellone, la tedesca Angelique Kerber: ad essere decisivo è l’esito del primo parziale, vinto dall’estone al tiebreak per 9-7. Nella seconda partita Kontaveit vola via sul 4-0 ed amministra fino al 6-2. Esce la campionessa del 2017, la spagnola Garbine Muguruza, eliminata dalla statunitense Madison Keys, numero 16 del seeding, dopo una lotta durata due ore e ventuno minuti vinta in rimonta dalla padrona di casa con il punteggio di 6-7 (4) 7-6 (5) 6-4.

Si arrende anche Kiki Bertens

L’olandese Kiki Bertens, campionessa in carica del torneo e numero cinque del seeding, dopo aver usufruito di un bye al primo turno, oggi è costretta a cedere lo scettro. Certo l’ostacolo non era dei più facili da superare, dato che dall’altra parte della rete c’era la statunitense Venus Williams, ma le due danno vita ad una splendida battaglia di due ore e venti minuti, che vede alla fine imporsi la maggiore delle sorelle Williams, la quale va agli ottavi con lo score di 6-3 3-6 7-6 (4).

Il ritiro di Belinda Bencic

La bielorussa Victoria Azarenka approfitta del ritiro della numero 12 del seeding, l’elvetica Belinda Bencic, quando però è già avanti per 6-4 1-0 (con break in apertura di secondo set). Azarenka così trova il tempo per fare felice una giovane tifosa ed intrattenere allo stesso tempo il pubblico a fine partita.

Il forfait di Serena Williams

In serata arriva la notizia del forfait di Serena Williams, la quale lamenta ancora problemi alla schiena che la costringono a saltare il torneo per cercare di preservarsi al meglio per gli US Open. Al posto di Serena entra in tabellone la lucky loser statunitense Jessica Pegula, la quale però cede in due set alla qualificata kazaka Zarina Diyas, che si impone per 7-5 6-4. Di seguito la comunicazione degli organizzatori con le parole della minore delle sorelle Wiliams:

" La due volte campionessa del Western & Southern Open Serena Williams ha dato forfait. "Sono venuta a Mason domenica e le ho provate tutte per essere pronta per giocare stasera, ed ero ancora fiduciosa dopo l’allenamento di stamattina. Sfortunatamente la mia schiena non è ancora a posto". Secondo match della sessione serale: Pegula contro Diyas."

Sakkari agli ottavi per la prima volta

La pioggia interrompe il secondo match di secondo turno in programma, quello tra l’ellenica Maria Sakkari e la ceca Petra Kvitova, testa di serie numero 6, su 4-4 del primo set. Al rientro in campo Sakkari centra il break e chiude 6-4. Reazione della boema, che al terzo set point si aggiudica la seconda frazione con un netto 6-2, ma nel parziale decisivo è fatale a Kvitova il break subito nell’ottavo gioco, che spedisce Sakkari a servire per il match, quando chiude 6-3.

Gli altri incontri di primo turno

La russa Ekaterina Alexandrova elimina in due rapide partite la spagnola Carla Suarez Navarro, vincendo per 6-4 6-1, mentre la cinese Saisai Zheng supera ancor più nettamente la slovacca Viktoria Kuzmova, battuta 6-3 6-1. La croata Donna Vekic batte 6-4 6-3 la ceca Katerina Siniakova, mentre la sfida tra qualificate va alla padrona di casa, la statunitense Jennifer Brady, che regola con un duplice 6-2 la tunisina Ons Jabeur.

La tennista di Cina Taipei Su-Wei Hsieh liquida la cinese Qiang Wang con il punteggio di 6-3 6-4, mentre la sfida tra lucky loser va alla cinese Yafan Wang, che rimonta e batte la portoricana Monica Puig con lo score di 3-6 7-5 6-3. Servono oltre due ore alla russa Daria Kasatkina per avere ragione della lucky loser ceca Barbora Strycova, superata per 6-4 7-6 (9), infine la statunitense Sofia Kenin in due ore esatte riesce a piegare a resistenza della tedesca Julia Goerges, battuta per 6-4 7-6 (6).

roberto.santangelo@oasport.it

Video - Serena Williams: "Devo capire come si vince una finale, magari giocandone altre fuori dagli Slam"

00:52
0
0