LaPresse

Altro giro, altra impresa: la Vinci annulla 3 mp alla Kasatkina e vola agli ottavi

Altro giro, altra impresa: la Vinci annulla 3 mp alla Kasatkina e vola agli ottavi

Il 23/02/2016 alle 17:05

A Doha è ancora Robertina show. Dopo le imprese di San Pietroburgo della scorsa settimana, la Vinci porta via un match complicatissimo alla super-promettente Darya Kasatkina: 2-6, 6-4, 7-6 (3): ora sfiderà la vincente tra Safarova e Buyukakcay. Per la Vinci inoltre record da aggiornare: superata la Pennetta in classifica, da lunedì prossimo sarà minimo numero 9. Fuori invece la Errani

Pensavate che la finale dello US Open 2015 fosse un exploit a sé stante? Eh no, questo 2016 per Roberta Vinci ci sta raccontando che siamo solo all’inizio. Il più che discreto Australian Open, il titolo a San Pietroburgo e questa avvio di settimana a Doha.

Fresca di Top10 la Vinci gioca – e vince – una partita da vera Top10. Chiedere per credere a Darya Kasatkina. La promettentissima classe 1997 russa si deve arrendere a una Vinci in grado di superare i problemi fisici prima e i suoi stessi colpi poi. Già, Roberta è riuscita infatti ad annullare ben 3 match point, risalendo nel terzo set da 3-5 e trascinando la partita fino a un tie-break poi vinto per 7 punti a 3. Prima, però, c’è stato il rientro in partita. Che è stato tutto fuorché semplice. La Kasatkina infatti era partita fortissimo, infilando un perentorio 6-2 nel primo a una Vinci apparsa in difficoltà anche dal punto di vista fisico. Ma l’esperienza, la classe, la capacità di lettura e soprattutto il momento d’oro di Roby le hanno permesso il lento e complicato rientro, prima del finale emozionante in cui la russa è comunque stata in grado di cancellare a sua volta 5 match point prima di arrendersi nel decisivo tie-break.

Insomma, una vittoria di assoluta classe per la 33enne tarantina che non pare volersi più fermare. Il successo di oggi, infatti, vale anche dal punto di vista della classifica la conferma come numero 1 d’Italia: i punti conquistati le permettono di superare di 2 sole lunghezze l’ormai ritirata Flavia Pennetta e volare così, da lunedì, come minimo a numero 9 del ranking WTA.

Una scalata che può però proseguire. Al prossimo turno sfiderà una tra la Safarova e la wild card turca Cagla Buyukakcay. E le varie Kvitova (8), Bencic (7) e addirittura Sharapova (6) sono tutte lì a una manciata di punti. Non svegliate Robertina. Ma soprattutto, non fermatela.

Chi invece si deve arrendere, questa volta sì, alle fatiche, è stata Sara Errani. Fresca del successo nella vicina Dubai giusto sabato scorso, il back-to-back di Sara ha presentato il suo salato conto oggi. Se ieri era riuscita infatti a domare una fallosa Pironkova, oggi la Errani ha dovuto alzare bandiera bianca sui colpi di Times Babos. L'ungherese si è imposta per 6-4, 6-1, riuscendo a portar via un primo set chiave che ha di fatto tagliato le gambe a una già provata Errani. Il torneo qatariota resta così con la sola Vinci a difendere i colori azzurri.

0
0