LaPresse

Magica Sara Errani! Batte la Strycova in finale e un anno dopo torna a vincere un titolo a Dubai

Magica Errani! Un anno dopo torna a vincere un titolo a Dubai

Il 20/02/2016 alle 17:43Aggiornato Il 21/02/2016 alle 00:02

L'azzurra schianta 6-0-, 6-2 la ceca Strycova e 363 giorni dopo il trionfo a Rio de Janiero torna a vincere un torneo WTA. Per Sarita è il nono titolo in carriera (alla 19/a finale), il secondo trionfo sul cemento dopo Portorose nel 2008

Sara Errani ha vinto il torneo Wta di Dubai battendo in finale in due set (6-0 6-2) la ceca Barbora Zahlavova Strycova. Per la Errani quello di Dubai è il nono titolo Wta in carriera su 19 finali disputate, il più prestigioso, ed il primo ad un anno di distanza da Rio de Janeiro 2015. Per il tennis azzurro, invece, è il secondo titolo del 2016 dopo quello conquistato domenica scorsa da Roberta Vinci a San Pietroburgo.

Senza storia la partita di Sarita che liquida in un’ora e 7 minuti la ceca Strycova che toglie subito il servizio alla rivale nel primo gioco e poi si ripete nel terzo game e nel quinto gioco chiudendo il primo set 6-0 capitalizzando al massimo i 21 errori gratuiti nella frazione della Strycova. Nel secondo set la romagnola continua il suo dominio: Sara toglie subito la battuta alla ceca nel primo game e brekka l’avversaria anche nel quinto game piazzando sullo 0-15 un bellissimo passante di rovescio. Sul 5-1 la Errani falliva il primo match point e sul 5-2 falliva altre tre palle match ma sul 40 pari la Strycova commetteva due errori gratuiti di fila che spalancano la strada al successo di Sarita che 363 giorni dopo l’ultimo successo a Rio de Janeiro torna a trionfare in un torneo WTA e da lunedì ritornerà nella top 20 del ranking alla posizione numero 17.

"Mi dispiace per Barbara, oggi forse non era la sua giornata - ha ammesso a fine partita Sarita - ma sono davvero felice per questo successo. Lei sa fare un po tutto: venire avanti, tirare dal fondo. Io ho provato a restare calma, a non pensare a quello che stavo succedendo. Un po' di nervosismo l'ho provato solo sul match-point"

0
0