Getty Images

Bertens fa l'impresa da ripescata, Bencic piega Kvitova: tutto aperto nel gruppo rosso

Bertens fa l'impresa da ripescata, Bencic piega Kvitova: tutto aperto nel gruppo rosso

Il 29/10/2019 alle 18:07

Dal nostro partner OAsport.it

Nella terza e nella quarta partita del Gruppo Rosso delle WTA Finals di Shenzhen l’olandese Kiki Bertens ha avuto la meglio in rimonta sull’australiana Ashleigh Barty col punteggio di 3-6 6-3 6-4 e la svizzera Belinda Bencic ha battuto la ceca Petra Kvitova per 6-3 1-6 6-4.

Come spesso capita nel tennis femminile succede di tutto nella prima partita di giornata tra Barty e Bertens. Ci sono cinque break consecutivi dal secondo al sesto game del primo set, l’ultimo è in favore dell’australiana che chiude il primo parziale dopo 35 minuti. La 23enne di Ipswich col forfait di Naomi Osaka e con la sconfitta di Karolina Pliskova contro Elina Svitolina nell’altro girone è già sicura di chiudere l’anno al numero 1 del mondo e dopo aver strappato il servizio a Bertens nel terzo e nel quinto gioco del secondo set sembra che possa vincere questo match assicurandosi anche un posto nelle semifinali delle Finals, il problema è che si fa recuperare il break entrambe le volte e dal 3-2 in suo favore sparisce completamente dal campo.

Bertens, chiamata all’ultimo momento per sostituire Osaka, malgrado abbia sempre giocato nelle ultime sette settimane del circuito WTA e quindi sia presumibilmente molto stanca, non lo dà a vedere e cominciando ad accorciare sempre più gli scambi andando a rete e approfittando del blackout totale di Ash infila otto giochi consecutivi vincendo il secondo set in 43 minuti e volando 4-0 nel terzo. Qui Kiki ha tre palle per il triplo break e subito dopo quattro palle per il 5-1 ma perde entrambi i game e si fa riavvicinare fino al 4-3. Negli ultimi due turni di servizio l’olandese non trema, così come le era invece capitato in molte altre occasioni, una delle quali con la stessa Barty poche settimane fa a Pechino, e chiude il match dopo due ore e 11 minuti battendo la aussie per la prima volta in sei incontri e riuscendo a mantenersi in corsa per le semifinali malgrado abbia un match in meno rispetto alle altre protagoniste del raggruppamento.

Incredibile battaglia, anche se finora è stata la partita più corta nel torneo, un’ora e 48 minuti, anche nel secondo match di oggi, giocato da due tenniste che sono molto amiche tra di loro. Kvitova dal 3-2 del primo set smette di giocare perdendo quattro giochi di fila e consegnando il primo set a Bencic in 32 minuti, poi la ceca riprende improvvisamente a martellare ed è la svizzera a uscire di partita subendo a sua volta un parziale di quattro giochi a zero, Kvitova pareggia così i conti dopo 29 minuti di secondo set. Bencic va avanti di un break sia nel terzo che nel quinto game del terzo set ma Petra la riacciuffa immediatamente entrambe le volte, Belinda salva una palla break nell’ottavo gioco e in quello successivo strappa il servizio alla ceca per poi chiudere agevolmente il match col servizio a disposizione battendo Kvitova per la seconda volta su sei incontri ed evitando così una sicura eliminazione dal torneo.

Nel gruppo rosso è ancora tutto aperto: nell’ultima giornata ci saranno le sfide Bencic-Bertens e Barty-Kvitova. Se la prima venisse vinta da Bencic, chiunque si aggiudicasse l’altra si qualificherebbe per le semifinali con la svizzera, se dovesse farcela Bertens, Barty passerebbe il turno se battesse Kvitova, mentre se l’australiana perdesse ci sarebbe da guardare il quoziente set e game tra lei, la stessa Kvitova e Bencic

Classifica Gruppo Rosso

  • Barty 1 vittoria 1 sconfitta
  • Bencic 1 vittoria 1 sconfitta
  • Bertens 1 vittoria 0 sconfitte
  • Kvitova 0 vittorie 2 sconfitte
  • Osaka (ritirata) 1 vittoria 0 sconfitte

massimiliano.valle@oasport.it

Video - Cori Gauff piange dopo la sconfitta, Naomi Osaka la consola: "Non vergognarti delle tue emozioni"

00:31
0
0