Getty Images

Sharapova senza pace: salta anche Indian Wells. Dalla squalifica in poi, guai senza fine

Sharapova senza pace: salta anche Indian Wells. Dalla squalifica in poi, guai senza fine

Il 14/02/2019 alle 11:58Aggiornato Il 14/02/2019 alle 13:42

Gli organizzatori del torneo confermano il forfait della russa con una nota ufficiale. MaSha si arrende ancora una volta ai guai fisici (spalla). Da Wimbledon dello scorso anno a oggi solo 3 tornei completati, per un rientro ad alto livello che dalla squalifica per doping in poi non ha mai trovato reale continuità.

La spalla destra non dà pace a Maria Sharapova. L’ex n°1 del mondo salterà così anche il prestigioso torneo di Indian Wells, uno dei 4 ‘Premier Mandatory’ – i tornei più importanti in ambito femminile dopo quelli dello slam.

A dare la notizia direttamente gli organizzatori attraverso il profilo Twitter ufficiale.

La 31enne russa, due volte vincitrice ad Indian Wells (nel 2006 e 2013), attualmente numero 27 del ranking mondiale, in questa stagione ha disputato appena otto match (6 vittorie e due sconfitte), venendo eliminata agli ottavi di finale agli Australian Open. Dopo Melbourne la siberiana aveva disputato il torneo di San Pietroburgo, ma era stata costretta al ritiro dopo il successo al primo turno sull'australiana Daria Gavrilova.

Una situazione di evidente calo, a livello fisico, dall’ormai famoso rientro post squalifica per doping. Dall’aprile 2017 infatti per Maria Sharapova non c’è praticamente stata tregua. Dai guai muscolari con lo stiramento al polpaccio a quelli legati alla schiena. E poi il 2018, con i problemi al polso e quelli successivi, da Wimbledon in poi, legati nuovamente alla spalla; autentico tallone d’Achille di una giocatrice che proprio a quella parte del suo corpo vide legato il primo grande infortunio della sua carriera (nell’ormai lontano 2008).

E così Sharapova prosegue una seconda partite di carriera – ovvero quella dopo l’ingresso nella decade dei 30 – pesantemente condizionata dal suo fisico. Da Wimbledon dello scorso anno di fatto la russa ha completato solo 3 tornei: Cincinnati, US Open e l’Australian Open, dove è stata fermata agli ottavi di finale dalla Barty (dopo aver battuto però la campionessa uscente Caroline Wozniacki al 3° turno).

Video - Australian Open: Sharapova-Wozniacki 6-4 4-6 6-3, gli highlights

02:59

Il precedente ritiro a Shenzhen (apparso solo precauzionale) e il successivo a San Pietroburgo, hanno però lanciato il nuovo allarme per il suo 2019. La notizia di Indian Wells, distante a oggi praticamente 3 settimane, non lasciano ben sperare. La russa ha infatti escluso più volte un’operazione chirurgica, facendo riferimento solo a “terapie conservative” e a un problema “con cui convivere”.

Difficile dunque pensare di rivederla altamente competitiva nel breve periodo. Per una “finale” di carriera, dalla vicenda doping in poi, che continua a essere tutt’altro che di semplice gestione.

Video - Paura dopo Barty-Sharapova: la spider-cam impazzisce e distrugge la postazione del giudice di sedia

00:07
0
0