Imago

È una grande Camila Giorgi per 25 minuti: poi la Petkovic ribalta tutto, tedesca agli ottavi

È una grande Camila Giorgi per 25 minuti: poi la Petkovic ribalta tutto, tedesca agli ottavi

Il 15/10/2019 alle 21:40Aggiornato Il 15/10/2019 alle 22:07

Primo set perfetto per la marchigiana che rifila un netto 6-0 alla Petkovic nel giro di 25 minuti, ma poi la Giorgi non riesce più ad esprimere il suo tennis e si fa rimontare con un doppio 6-4. Agli ottavi del WTA di Lussemburgo ci va quindi la tedesca che affronterà la qualificata Lottner.

Dopo gli ultimi tornei saltati, Camila Giorgi si presenta in Lussemburgo come testa di serie n° 6 e dopo un gran primo set viene però sconfitta da Andrea Petković che vince in rimonta in tre set per 0-6; 6-4; 6-4, nel giro di 1 ora e 59 minuti.

Cronaca

Camila Giorgi è subito aggressiva nel primo set, sfruttando alla grande i suoi vincenti. La tedesca ha poco da fare anche se la marchigiana lascia ben tre chance per il controbreak nel secondo game, ma dal terzo gioco in poi c’è solo una tennista in campo ed è proprio la classe ’91 che rifila un’incredibile 6-0 alla rivale. La Giorgi deve ringraziare anche il suo servizio, ottenendo un 80% dei punti con la seconda.

Camila Giorgi - WTA Luxembourg 2019 - Imago pub not in LUX

Camila Giorgi - WTA Luxembourg 2019 - Imago pub not in LUXImago

Nel secondo set la tedesca torna in partita, con la Petkovic che sembra più sicura. Si gioca punto a punto, ma sul 5-4 la Petkovic riesce a strappare il servizio e a prolungare il match al terzo set. Break e controbreak nel secondo e nel terzo game del terzo set, stessa cosa nel settimo e nell’ottavo game, ma poi la Giorgi non riesce più a tenere il ritmo, con la Petkovic che replica il 6-4 in 47 minuti, regalandosi così il pass per gli ottavi. Ennesima dimostrazione che, quando vuole, la Giorgi può fare qualcosa di importante anche se la marchigiana ha sicuramente pagato un po’ di stanchezza dopo un primo set ad altissima velocità.

Il punto del match

Video - Flavia Pennetta consiglia la Giorgi: "Manca poco, poi potrebbe puntare veramente in alto"

02:48
0
0