Getty Images

Azarenka, sfortuna senza fine: si ritira e Muguruza centra il bis

Azarenka, sfortuna senza fine: si ritira e Muguruza centra il bis

Il 08/04/2019 alle 12:10Aggiornato Il 08/04/2019 alle 12:11

La spagnola ha avuto via libera per il ritiro sul 6-1 3-1 in suo favore della bielorussa e si è aggiudicata per il secondo anno consecutivo il titolo dell'Abierto GNP Seguros.

Garbine Muguruza si è aggiudicata per il secondo anno consecutivo il titolo dell’'Abierto GNP Seguros', torneo WTA International dotato di un montepremi di 250.000 dollari andato in scena sul cemento della città messicana. In quella che era l'undicesima finale in carriera la spagnola, numero 19 Wta e seconda testa di serie, nonché campionessa in carica, ha avuto via libera per il ritiro sul 6-1 3-1 in suo favore della bielorussa Victoria Azarenka, numero 67 Wta e quinta di serie, a causa di un infortunio al polpaccio della gamba destra. Per la 25enne nata a Caracas si tratta del settimo trofeo messo in bacheca, a un anno esatto dall'ultimo successo, appunto sempre a Monterrey.

La 29enne di Minsk, che in semifinale aveva vinto il testa a testa fra ex numero uno del tennis mondiale con la tedesca Angelique Kerber, numero 5 Wta e prima favorita del seeding, tornava a disputare una finale - la 37esima per lei in carriera - a distanza di tre anni dall'ultima, quella vinta nella primavera 2016 a Miami quando dopo aver trionfato anche a Indian Wells firmò un fantastico 'Sunshine Double' mettendo in bacheca il 20esimo trofeo, prima di diventare mamma (nel dicembre 2016 ha dato alla luce il primogenito Leo). Con il successo di Muguruza diventano dunque sedici le giocatrici diverse che hanno vinto i 16 tornei del circuito femminile fin qui disputati in questo inizio stagione, un record per il tour Wta.

Video - Azarenka in lacrime dopo la sconfitta: "Ho passato brutti momenti..."

00:59
0
0