LaPresse

Alla Knapp il derby con la Schiavone, Errani avanti

Alla Knapp il derby con la Schiavone, Errani avanti
Di Eurosport

Il 11/05/2015 alle 18:45Aggiornato Il 11/05/2015 alle 23:19

Due vittorie e tre uscite di scena nella prima giornata degli Internazionali d'Italia. Sara Errani, finalista lo scorso anno, ha sconfitto all'esordio la slovacca Hantuchova ed affronterà nel secondo turno la McHale mentre Karin Knapp si è aggiudicata il derby con Francesca Schiavone e attende il match contro la Kvitova, testa di serie numero 4 del torneo. Out Roberta Vinci sconfitta dalla Watson

Buona la prima per Sara Errani e Karin Knapp agli Internazionali di Roma mentre è già finita l’avventura di Schiavone, Vinci e Burnett. La romagnola, numero 15 del Mondo, ha battuto all'esordio la slovacca Daniela Hantuchova in due set con il punteggio di 6-4, 7-6 (4). L’altoatesina si qualifica per il secondo turno ha vinto il derby tutto italiano contro Francesca Schiavone con il punteggio di 6-4, 6-1. Nel prossimo turno Knapp affronterà la forte tennista ceca Petra Kvitova, testa di serie numero 4. La Barnett invece ha perso contro la slovacca Magdalena Rybarikova in due set con il punteggio di 6-3, 7-6 (5). Deludente primo turno anche per Roberta Vinci che è statta eliminata a sorpresa dalla britannica Heather Watson in due set con il punteggio di 6-3, 6-1.

KNAPP “ORA VOGLIO METTERE IN DIFFICOLTA’ KVITOVA” - "Con Francesca siamo amiche. Lei fiscamente è ancora una delle più forti al mondo, l'ammiro tanto, magari arrivare alla sua età al suo livello. Oggi nel secondo set è un po' calata mentre io proseguito nel fare la mia partita". Così Karin Knapp analizza la vittoria nel match di primo turno degli Internazionali d'Italia contro Francesca Schiavone. Ora al secondo turno l'altoatesina troverà Petra Kvitova, reduce dal successo nel Masters 1000 di Madrid: "Abbiamo giocato contro l'anno scorso ma sul cemento - racconta - cercheremo di trovare il modo per metterla in difficoltà".

ERRANI “OBIETTIVO MINIMO SONO OTTAVI” – Soddisfatta non fino in fondo per il suo debutto Sara Errani che sa perfettamente che deve salire di colpi per fare strada in questo torneo: “c'era tantissimo vento e le condizioni non erano semplici inoltre la mia avversaria ha fatto una bella partita ma soprattutto a farsi sentire era la tensione visto che qui difendo la finale dello scorso anno". Quella che fu la sua giustiziera nell'atto conclusivo dello scorso anno, la numero uno del mondo Serena Williams, in questa edizione però potrebbe incrociare 'Sarita' già agli ottavi a causa di un sorteggio malevolo. "E' successo e si prenderà quello che verrà. Innanzitutto speriamo di arrivarci agli ottavi", dice. Prima infatti c'è l'ostacolo rappresentato dall'altra statunitense Christina McHale. "Ci ho giocato qui due anni fa è un'avversaria fastidiosa che si trova bene sulla terra. Dovrò essere pronta sia mentalmente che tennisticamente". Infine una Battuta sulla chance di riunione con la Vinci: “"Se giocheremo insieme le Olimpiadi? Bella domanda. Magari sì, magari no...vediamo".

VENUS WILLIAMS OK - Venus Williams si qualifica per il secondo turno. La campionessa americana ha battuto all'esordio la ceca Katerina Siniakova in due set con il punteggio di 6-2, 6-2. Nel prossimo turno la affronterà la vincente del match in programma domani tra l'azzurra Flavia Pennetta e Elina Svitolina.

0
0