Eurosport

Malissimo Italia: fuori al 1° turno Knapp, Schiavone e la Errani

Malissimo Italia: fuori al 1° turno Knapp, Schiavone e la Errani

Il 09/05/2016 alle 16:30Aggiornato Il 09/05/2016 alle 17:50

La romagnola cede in tre set alla Watson, fuori anche la Schiavone e la Knapp che vengono dominate dalla Safarova e dalla Strycova. Qualche problema fisico per la Errani che viene tradita però più dalla testa che dal corpo contro la britannica (in 3 set, 4-6; 6-3; 0-6); combatte a testa alta la milanese, brutto passo indietro per la altoatesina.

Metà spedizione azzurra agli Internazionali di Roma è già fuori con la Errani, la Schiavone e la Knapp che vengono eliminate già al primo turno. Se l’impegno per la Schiavone era proibitivo (contro la Safarova), non si può dire lo stesso per la Knapp e per la Errani. La altoatesina fa un passo indietro importante a livello di gioco e concentrazione, la romagnola cade in tre set contro un’avversaria tutto sommato abbordabile come la Watson. Non ci resta che sperare nella Giovine (domani in campo contro la McHale) e la Vinci che è già al 2° turno in attesa della sfida tra Larsson e Konta.

Errani-Watson (4-6; 6-3; 0-6)

Brutta sconfitta per la Errani che viene eliminata già al primo set degli Internazionali di Roma contro la britannica Watson, numero 55 del circuito Wta, in 2 ore e 19 minuti di gioco. Soliti problemi fisici per la romagnola che ha concesso però troppi errori alla Watson, in un match molto particolare dove è stata più la testa che il fisico a tradire la nostra azzurra, specialista della terra rossa. Primo set molto equilibrato, nessuna delle due giocatrici riesce a brekkare, ma la Errani si ferma al sesto game concedendo terreno alla Watson, oltre a conservare il turno di battuta solo una volta in cinque occasioni. Nel finale di set la Errani riesce ad annullare ben 7 set point ma si deve poi arrendere al decimo game con un errore gratuito che regala il primo set alla britannica (6-4) dopo un’ora e 2 minuti. Nel secondo set c’è la risposta della romagnola che comincia subito con aggressività e volontà e dopo 22 minuti la Errani è già sul 4-0. C’è la risposta della Watson che riduce lo svantaggio e si porta sul 4-3 nel giro di un quarto d’ora ma la stanchezza blocca poi la britannica e Sara riprende la lucidità mantenendo il servizio e chiudendo il set sul 6-3 dopo 45 minuti. Tutti ci aspettavamo ormai il ribaltamento del match per quanto visto nel secondo set, soprattutto dal punto di vista psicologico, ma al rientro in campo Sara Errani sembra avere la testa da un’altra parte. La Watson gioca praticamente da sola ed è già sul 3-0 dopo 15 minuti; nel quarto game c’è una timida risposta, ma la Errani spreca due palle break lasciando così una strada senza ostacoli per la Watson. Nel finale dritto in diagonale della britannica su una palla corta della Errani con il set che si chiude a 0 dopo appena 32 minuti.

Strycova-Knapp (6-2; 6-2)

Brutto passo indietro per la altoatesina che in un’ora e 26 minuti di gioco viene mangiata dalla ceca Barbora Strycova, numero 36 del circuito Wta, con un duplice 6-2. Avvio molto faticoso per la Knapp che viene subito breakkata nel primo e nel terzo game, molto fallosa la classe ’87 che viene puntualmente punita dalla Strycova che gioca invece con pazienza e attenzione. Nel quarto gioco la Knapp si porta avanti sul 40-15 salvo poi farsi rimontare sprecando malamente due palla break che agevolano ancor di più il compito della ceca che in 42 minuti chiude il primo set. Nel secondo set non cambia il copione con la Strycova sola in campo pronta al primo break al primo game. Solo nel settimo gioco si vede una Knapp un po’ più combattiva, dove la nostra azzurra annulla ben tre match point ma nel giro di qualche minuto perde di nuovo concentrazione e lucidità e un rovescio sbagliato regala set e match alla ceca dopo soli 44 minuti.

Karin Knapp - Strycova - Internazionali Roma 2016 - LaPresse

Karin Knapp - Strycova - Internazionali Roma 2016 - LaPresseEurosport

Safarova-Schiavone (6-3; 6-2)

Fuori ma con onore. Questa può essere la descrizione esatta del match della Schiavone che prova a gettare il cuore oltre all’ostacolo ma deve arrendersi a una grande Safarova, parsa totalmente a suo agio e in gran forma in questo primo turno a Roma. Grande aggressività da parte della milanese che fallisce però una palla break al secondo game, da quel momento sale di intensità la ceca sempre avanti negli scambi e potente da fondo campo. La Schiavone prova a rispondere colpo su colpo ma la Safarova è troppo più forte e nel giro di 38 minuti chiude il primo set avanti per 6-3. La ceca in assoluto dominio anche nel secondo set con la Leonessa che cala anche a servizio e in pochi minuti si passa già sul 3-1. Il pubblico continua ad animare la milanese che prova a rimontare ma la Safarova torna avanti nel sesto game e con un ulteriore break chiude praticamente l’incontro. Francesca Schiavone sembra pronta ad ammainare bandiera bianca e all’ottavo game la Safarova si porta a casa set e match nel giro di 33 minuti. Safarova ora pronta ad affrontare la Doi che ha eliminato Alizé Cornet al primo turno.

VIDEO: gli highlights di Safarova vs Schiavone

Doppio

Unica consolazione di giornata è il passaggio del turno della coppia Claudia Giovine-Angelica Moratelli che supera in tre set la coppia Xu-Zheng (0-6; 6-3; 10-5). Ora la coppia italiana affronterà mercoledì la coppia Babos-Shvedova (numero 3 del seeding), sfida non semplice visto che la Shvedova (in coppia con Vania King) ha vinto in carriera il doppio femminile a Wimbledon e New York, entrambi nel 2010. Domani toccherà poi alla coppia Knapp-Schiavone (contro Goerges-Pliskova) mentre la Errani, con la Arruabarrena, affronterà la coppia King-Kudryavtseva. Vengono eliminate invece le sorelle Williams, sconfitte dalla coppia Klepca/Srebotnik 2 set a 0 (6-1; 7-5).

VIDEO: le sensazioni della Vinci alla vigilia del torneo di Roma

0
0