Mondiali: Giovanni Tocci 12° da un metro, oro al cinese Zongyuan

Mondiali: Giovanni Tocci 12° da un metro, oro al cinese Zongyuan

Il 14/07/2019 alle 12:13Aggiornato Il 14/07/2019 alle 13:55

Il metro mondiale cambia padrone ma resta in Cina. Wang Zongyuan vince il derby con Peng Janfeng, campione del mondo uscente, e si aggiudica la finale del trampolino non olimpico con 440.25. Peng Janfeng è di bronzo con 415.00 e il messicano Pacheco Marrufo si infila al secondo posto con 420.15.

Il metro mondiale cambia padrone ma resta in Cina. Wang Zongyuan vince il derby con Peng Janfeng, campione del mondo uscente, e si aggiudica la finale del trampolino non olimpico con 440.25. Peng Janfeng è di bronzo con 415.00 e il messicano Pacheco Marrufo si infila al secondo posto con 420.15. Il vice campione d'Europa Giovanni Tocci, bronzo a Budapest 2017, che a Edimburgo il 7 agosto 2018 conquistava la medaglia d'argento con 401.10 punti, è dodicesimo con 344.25. Si riprende un po' con gli ultimi due salti, quando ritrova tranquillità ma quando ormai è troppo tardi per aggredire la classifica. Nel preliminare di venerdì era ottavo (357.50), ma nei tuffi il punteggio vale soltanto per la gara del momento, nella successiva si azzera tutto. Rispetto a quella di Budapest 2017, è una finale nuova a metà. Sono in cinque a ritrovarsi da avversari due anni dopo: insieme a Giovanni (bronzo), il campione del mondo uscente Peng Janfeng, il fuoriclasse tedesco Hausding (quarto), l'ucraino Kolody (settimo) e il britannico, bronzo europeo a Edimburgo, James Healty (nono). I primi due tuffi dell'azzurro sono in altalena: i punti guadagnati col doppio e mezzo avanti li perde nel doppio e mezzo avanti con un avvitamento e dopo il secondo round è penultimo con 120. A metà gara Hausding è davanti a tutti con 213.05, il campione del mondo Peng Janfeng è quarto con 201, mentre l'azzurro è sempre undicesimo (160.50). Al quarto salto il messicano Pacheco Marrufo e il coreano Woo Haram stravolgono la classifica: tutti 9 al doppio e mezzo rovesciato raggruppato di Pacheco e "solo" 8 e mezzo all'idolo di casa che esegue lo stesso salto ma carpiato. Woo Haram sale al comando, il messicano è terzo. Tocci scende all'ultimo posto. Wang Zongyuan, che a metà gara era settimo, al quinto tuffo, triplo e mezzo avanti carpiato, fa saltare il banco con una esecuzione che potrebbe valere anche di più di quanto riceve dai giudici (74.25) e scavalca il padrone di casa, che finirà quarto (406.15). Ultimo round: Tocci fa un buon doppio e mezzo ritornato e accarezza i settanta punti, Peng è bravo ma non bravissimo e Wang Zongyuan che salta per ultimo chiude con il doppio e mezzo avanti con un avvitamento da 81.60 che gli permette di restare davanti a tutti. (LAPRESSE)

0
0