AFP

Dal tumore alla medaglia d'oro: il lieto fine di Santiago Lange alla sesta Olimpiade

Dal tumore alla medaglia d'oro: il lieto fine di Santiago Lange alla sesta Olimpiade

Il 17/08/2016 alle 07:26

Operato ai polmoni pochi mesi fa, a 54 anni, il regatista argentino ha vinto la Nacra 17 insieme a Cecilia Carranza, mentre i suoi figli gareggiavano nella Classe 49er. Da Seoul a Rio, la storia "acquatica" dell'ingegnere navale Santiago Lange, già medaglia di bronzo ad Atene e Pechino.

Seoul 1988, Rio 2016. Ventotto anni e decine di migliaia di chilometri che segnano l'epopea oceanica di Santiago Lange, il regatista argentino che ha vinto la medaglia d'oro a 54 anni, alla sua sesta Olimpiade. Ingegnere navale, una vita dedicata alla vela, 7 World Cup di regata, una medaglia d’oro e un tumore ai polmoni, diagnosticatogli appena un anno fa, che lo rendono una leggenda vivente dello sport olimpico.

" Ho vinto contro i figli di coloro che sono stati miei rivali. Non ho mai pianto come alla cerimonia d’apertura insieme a Yago e Klaus."

Sono i figli di 28 e 21 anni, che hanno partecipato alle regate di Rio nella Classe 49er. “Mi piace tutto ciò che galleggia”, ha detto Lange commentando la sua medaglia d'oro con una straordinaria semplicità. Forse perché Santiago, separatosi dalla moglie, ha vissuto per quattro anni su una barca in prestito da un amico… Così che la navigazione è diventata la sua proprietà esistenziale.

Rio 2016, Vela: Santiago Lange e Cecilia Carranza Saroliecilia, Nacra 17

Rio 2016, Vela: Santiago Lange e Cecilia Carranza Saroliecilia, Nacra 17LaPresse

Dalle medaglie di bronzo ad Atene 2004 e Pechino 2008 nel Tornado, Santiago Lange ha vinto la medaglia d’oro categoria Nacra 17 insieme a Cecilia Carranza Saroliecilia, seconda per l’Argentina dopo Paula Pareto nel judo. Lieto fine.

Video - Alla scoperta della Baia Guanabara: il tempio della vela a Rio de Janeiro

03:57
0
0