Volkswagen Communication

Latvala favorito in patria, Meeke chiamato a dare risposte

Latvala favorito in patria, Meeke chiamato a dare risposte
Di Eurosport

Il 29/07/2015 alle 15:53Aggiornato Il 06/09/2015 alle 18:53

E' tutto pronto per l'ottavo atto del mondiale WRC 2015: dopo la Polonia il Circus si trasferisce in Finlandia, per l'appuntamento più veloce della stagione. Su queste strade il padrone di casa Jari-Matti Latvala aveva vinto la scorsa stagione e si presenta quest'anno da favorito. Occhio ai compagni di squadra Ogier e Mikkelsen. Kris Meeke sotto esame: Citroen lo ha quasi messo alla porta.

Con il mondiale ormai quasi assegnato, si corre per la gloria e per la vittoria, senza fare calcoli sul campionato. Il mondiale WRC 2015 lascia la Polonia e si trasferisce in Finlandia, dopo una settimana di test. E' l'appuntamento più veloce dell'anno, con medie che superano i 120 km/h e una quantità innumerevole di salti. I test di questi giorni sono serviti anche a questo: aggiornare le vetture e testare gli assetti per resistere alle enormi sollecitazioni.

Sebastien Ogier è sempre il favorito numero uno. Il campione del mondo però partirà per primo nelle tappe iniziali e la posizione sarà alquanto svantaggiosa, dato che, come spesso gli accade, avrà funzione di "aspirapolvere" sul terreno. Gli sterrati finlandesi, oltre ad essere molto veloci, sono anche scivolosi e partire in fondo potrebbe dare notevole vantaggio rispetto ai primi. Ciò naturalmente non è una novità: Ogier in ogni appuntamento parte svantaggiato, ma spesso riesce comunque a portarlo a casa.

L'anno scorso però a vincere fu Jari-Matti Latvala. Il finlandese ha l'ennesima occasione di rivincita: quest'anno è praticamente buttato e da dimenticare, ma a casa sua Latvala potrebbe ritrovare quel feeling con il successo. Jari-Matti però, oltre a guardarsi da Ogier, dovrà stare attento anche ad Andreas Mikkelsen. Il norvegese, dopo il rinnovo di contratto, è andato fortissimo in Polonia con la Volkwagen finalmente aggiornata al 2015, e ora l'obiettivo diventa quello di diventare il secondo pilota nel box della casa tedesca. La generale parla chiaro, dovrà convincere gli addetti ai lavori.

Cambiando casa, Ford deve dare continuità al fantastico risultato in Polonia, con Ott Tanak al primo podio in carriera. Per la casa dell'Ovale blu anche quattro giorni di test, dove era presente anche Elfyn Evans. L'umore invece di Citroen e di Kris Meeke è tutt'altro che felice: il britannico viene da due rally praticamente mai iniziati per colpa di suoi errori. La casa francese ha messo in discussione il pilota che in Finlandia è obbligato al risultato. Infine in casa Hyundai c'è grande attesa per le prestazioni di Thierry Neuville e Hayden Paddon: i due piloti sono in forma smagliante, con il neozelandese ormai entrati di diritto nell'Olimpo dei migliori della categoria. Chi ha deluso, sino ad ora, è Dani Sordo, anche lui chiamato a dare dei risultati.

20 speciali da percorrere, 320 km di tappa, oltre 1200 inclusi gli spostamenti. Si parte giovedi sera per concludersi la domenica mattina.

0
0