FIA WTCR

Tutti orgogliosi dei piloti Alfa Romeo

Tutti orgogliosi dei piloti Alfa Romeo
Di FIA WTCR

Il 22/05/2019 alle 12:00Aggiornato Il 22/05/2019 alle 13:43

Kevin Ceccon e Ma Quinghua hanno combattuto con determinazione in una difficile WTCR Race of Netherlands.

Dopo aver vinto in Slovacchia e centrato podi, il cinese e il bergamasco a Zandvoort non sono andati oltre il 18° posto ottenuto dal secondo, a causa di una Alfa Romeo gravata di 30kg di peso di compensazione che ha reso la vita difficile ai due, specialmente per i 0"9 che hanno racchiuso 25 piloti nella Seconda Qualifica/Q1 di domenica.

Michela Cerruti, Romeo Ferraris Operations Manager: “Per noi è stato un fine settimana molto intenso. Il nostro personale, oltre che nella doppia trasferta del mondiale, ha supportato i nostri clienti in Australia, Italia e Giappone, dove sono arrivate delle bellissime prestazioni che ci rendono molto orgogliosi del nostro lavoro. Zandvoort non era un circuito sulla carta a noi favorevole, e si è dimostrato tale con anche l’aggiunta di 30 chili di zavorra da compensation weight che sicuramente non ci hanno aiutato".

"Ancora una volta, oltre venti piloti sono stata racchiusi in un secondo nelle qualifiche, ma i sorpassi a Zandvoort sono merce rara. I nostri ragazzi ne hanno comunque portati a casa un paio, dimostrando di non tirarsi mai indietro nel confronto diretto con grande determinazione ed agonismo. Inoltre la visita del presidente della FIA Jean Todt, non solo in griglia e nel paddock, ma nel nostro box con i nostri ragazzi e piloti è stato motivo di grande orgoglio”.

0
0